sabato 13 marzo 2010

La simpatia di Enrico Papi...

Enrico Papi è simpatico come le sabbie mobili.
Enrico Papi è simpatico come la chat di Facebook.
Enrico Papi è simpatico come un cubetto di ghiaccio sui denti.
Enrico Papi è simpatico come un neo peloso su tutta la faccia.
Enrico Papi è simpatico come le api della pubblicità del Miel Pops.
Enrico Papi è simpatico come gli esami a giugno.
Enrico Papi è simpatico almeno quanto i programmi che conduce da dopo Sarabanda a questa parte.
Enrico Papi è simpatico come la Microsoft che ti blocca il PC perché hai i programmi crackati.
Enrico Papi è simpatico come una puntata di Striscia la Notizia guardata da dentro una gabbia piena di serpenti e vedove nere.
Enrico Papi è simpatico quasi quanto una calzamaglia di lana di pecora indossata a ferragosto sulla pelle nuda.
Enrico Papi è simpatico come un piercing sull’alluce.
Enrico Papi è simpatico come «Ti lascio perché ti amo troppo!»
Enrico Papi è simpatico almeno quanto uno che ti ruba l’ultimo m’n’m della bustina.
Enrico Papi è simpatico come quando ti parte la corrente dopo che hai scritto un documento in Word di 6 pagine e ti sei scordato di salvare.
Enrico Papi è simpatico come il caffè bollente.
Enrico Papi è simpatico come l’odore di una tanica di vino che ti si è rovesciata nel bagagliaio della macchina.
Enrico Papi è simpatico come un’oasi nel deserto. Quando sei già morto.

2 commenti:

Al ha detto...

Anche quanto la sabbia nel letto, direi.

Hum.as [a.k.a. cHappy!] ha detto...

Eh ma infatti ce ne sarebbero da scrivere... credo che non sarà l'unico post dedicato all'amico Papi!